Mario Calabresi al Wired Next Fest: “Oggi il giornalismo va cercato nelle serie tv”

(foto: Ernesto Ruscio/Zoe Vincenti)di Camilla Curcio
Smesse le vesti di direttore di Repubblica, Mario Calabresi è salito sul palco del Wired Next Fest per parlare del futuro del giornalismo.
Il suo giudizio sull’informazione italiana non è stato, di certo, dei più rosei: “Parlo fuori dai denti. Credo che l’informazione, in Italia, sia eccessivamente anacronistica, fin troppo nostalgica di un modello nato nel Novecento. Troppo spaventata, priva di quel coraggio utile a scommettere su quel che c’è di nuovo”.
La reprimenda più dura, però, Calabresi l’ha riservata ai gruppi editoriali e alla loro incapacità di aprirsi alla contaminazione e sperimentazione di nuovi modelli, sostituendoli a quella che, per tanto tempo, è stata riconosciuta come la strada maestra. E, a proposito di paura del nuovo e degli effetti collaterali di quest’atteggiamento così conservatore da parte del giornalismo nostrano, ha ricordato come, più di 10 anni fa, …




Leggi la notizia completa