Per far funzionare il Mose di Venezia servono previsioni meteo migliori

(Foto di Luca Zanon/Corbis via Getty Images)È stata tra le opere più discusse degli ultimi anni, sotto qualsiasi punto di vista: ambientale, giudiziario, logistico, economico. Ed è probabile che, malgrado l’entrata in azione da un anno, continuerà a far discutere il Mose (Modulo sperimentale elettromeccanico), l’opera non ancora del tutto conclusa che mira a proteggere Venezia dall’acqua alta. Soprattutto se, al netto di tutti i costi già sostenuti, non funzionasse a dovere. E per funzionare a dovere, ingegneria e tecnica a parte delle 78 paratoie mobili, a funzionare dovranno essere le previsioni. Quelle che di fatto “muovono” il Mose.
A portare l’accento sulla necessità di migliorare le previsioni per far funzionare davvero il Mose, a maggior ragione considerati gli eventi estremi che hanno colpito la città negli ultimissimi anni (le immagini del 2019 sono ancora ricordi recenti) complici i cambiamenti climatici, è un articolo apparso sulle …




Leggi la notizia completa