Per la prima volta l’Europa sanziona cyber-criminali

(Foto: Getty Images)Per la prima volta, il consiglio dell’Unione europea ha deciso di sanzionare sei persone e tre gruppi colpevoli di essere gli i criminali informatici dietro agli attacchi noti come WannaCry , NotPetya e Operation Cloud Hopper e contro l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opwc). Le indagini svolte dalle istituzioni europee hanno scoperto che i cyber-criminali coinvolti erano collegati alle autorità statali cinese, russe e nordcoreane e, da questo momento, per loro non sarà più possibile viaggiare e non potranno più disporre dei propri beni in quanto congelati dalle autorità giudiziarie.
Il pacchetto di provvedimenti, nato nel 2017 ed è entrato in vigore nel 2019, permette agli stati membri dell’Unione di adottare tutte quelle misure che ricadono sotto l’aria di competenza della Pesc (Politica estera di sicurezza comune) per prevenire e scoraggiare le attività …




Leggi la notizia completa