Per le bollette a 28 giorni ora scatta il rimborso: bocciati i ricorsi delle compagnie

Si chiude la partita dei ricorsi sul caso delle bollette a 28 giorni. Con il suo verdetto, il Consiglio di Stato dà ragione all’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom) in merito all’obbligo di indennizzare i consumatori dei giorni che sono stati erosi con il sistema della fatturazione a quattro settimane.
È questo il contenuto nei dispositivi delle tre sentenze emesse dal giudice amministrativo riguardo ai ricorsi presentati da Fastweb, Wind Tre e Vodafone Italia contro la decisione dell’Autorità. Il giudice amministrativo di secondo grado ha respinto i ricorsi degli operatori telefonici.
Nel mirino c’è la decisione con cui Agcom ha imposto alle compagnie di tornare alla fatturazione mensile e di stornare gli importi corrispondenti al corrispettivo per il numero di giorni che, a partire dal 23 giugno 2017, quando è scoppiato il caso bollette a 28 giorni, non sono stati fruiti dagli utenti in termini di erogazione del servizio a causa …




Leggi la notizia completa