Perché il “whatever it takes“ di Mario Draghi è nella Treccani

(Photo by Sean Gallup/Getty Images)Era il 26 luglio 2012 e Mario Draghi, all’epoca a capo della Banca centrale europea da poco più di un anno, pronunciava uno dei suoi discorsi più famosi, quello contente l’ormai celebre frase “whatever it takes”, in riferimento agli sforzi che la Bce avrebbe compiuto per difendere l’euro dalla crisi economica che stava colpendo l’eurozona. Quelle parole – traducibile in italiano con “costi quel che costi” o “a ogni costo” – sono entrate nel lessico comune, soprattutto di politici, economisti e commentatori, e a certificarlo è arrivata anche la prestigiosa enciclopedia Treccani che, nella sua versione digitale, ricostruisce il significato, storico, politico e sociale dell’espressione.
La storia del “whatever it takes”
“Il «Whatever it takes» apre nella politica europea un altro orizzonte …




Leggi la notizia completa