Perché Robert Pattinson potrebbe essere un buon Batman

Lasciamo stare per un momento l’aspetto caratteriale. Fisicamente, pensando a Batman, ho sempre immaginato un uomo  forte, dall’aria tormentata, e maturo. Sì la mascella squadrata e virile, ma smussata da uno sguardo introverso, non ottimistico e ingenuo come quello di Superman. Un uomo tra i 30 e i 40 anni, più vicino ai 40 a dire la verità. Non so da cosa mi derivi questa associazione Batman/maturità. Forse dalla serie tv degli anni Sessanta, che ce lo mostrava con una pancetta aziendale. O forse dalla rivisitazione che ne fece Frank Miller nel fumetto Il ritorno del cavaliere oscuro, in cui inscenava un riuscitissimo Batman anziano, stanco, alcolizzato e coi capelli bianchi. O forse deriva dal fatto che Batman non è mai stato un ragazzo, ma un bambino prematuramente strappato all’infanzia dall’omicidio dei suoi genitori, e quindi un adulto mai del tutto distanziato dalla propria infanzia interrotta. Insomma, Batman …




Leggi la notizia completa