Peter Dinklage anima da solo uno dei migliori film su Cyrano

Ci sono storie che ci raccontiamo di continuo, che periodicamente vengono ritirate fuori perché, pur rimanendo uguali a se stesse, riescono ad avere significati diversi a seconda dei cambiamenti della società. Siamo insomma noi che cambiamo e le guardiamo diversamente, cogliendo sensi nuovi. Cyrano de Bergerac rifatto da un regista che desidera essere moderno come è Joe Wright, e rifatto adesso, diventa inevitabilmente una storia di gender, cioè di quali comportamenti, atteggiamenti e pose la società si aspetta o impone ai due sessi e come queste limitazioni creino infelicità e repressione. Quella che nasceva come la storia del contrasto tra un difetto estetico che rende respingente qualcuno che invece ha un mondo interiore affascinante, che poi è stata la storia dell’accettazione della diversità quando per noi quel tema era importante, adesso diventa la storia della messa in discussione dei ruoli …




Leggi la notizia completa