Proxima b, l’esopianeta più vicino a noi, potrebbe essere abitabile

(Foto: Jack O’Malley-James/Cornell University)Proxima b, il pianeta roccioso che orbita intorno alla stella più vicina al nostro Sole, Proxima Centauri, potrebbe essere potenzialmente abitabile. A riferirlo è un nuovo studio appena pubblicato su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society dai ricercatori della Cornell University, secondo cui il pianeta roccioso potrebbe avere le condizioni adatte per ospitare la vita: la quantità di raggi ultravioletti ai quali è esposto, infatti, sembrerebbe essere inferiore a quella ricevuta dalla Terra circa 4 miliardi di anni fa, proprio quando sul nostro pianeta cominciarono a evolversi le prime forme di vita.
Fin dalla sua scoperta avvenuta nel 2016, Proxima b è stato un esopianeta considerato dalla comunità scientifica degno di nota: non solo perché la sua massa è molto simile a quella del nostro pianeta, ma anche per la sua temperatura che lo renderebbe potenzialmente candidato a ospitare acqua allo stato liquido sulla sua …




Leggi la notizia completa