Quali sono le transazioni a rischio per il cashback

Il Cashback si verifica sull’app Io di PagoPa (foto PagoPa)Il primo semestre del programma di cashback di Stato si avvicina al rush finale. Giugno è l’ultimo mese della prima edizione ufficiale, dopo quella di rodaggio avvenuta con il cashback di Natale, e la corsa al rimborso potrebbe riservare qualche sorpresa proprio in coda. Sono infatti scattati i controlli sulle “transazioni anomale”, che sembrano effettuate solo per aumentare il numero dei pagamenti validi ad aggiudicarsi in primis il super cashback di 1.500 euro riservato ai 100mila utenti con il maggior numero di operazioni. Il “ritorno-base” del 10% (fino a 150 euro) sul totale speso viene assegnato a tutti coloro che raggiungono o superano le 50 transazioni nell’arco di tempo in questione.
Sotto la lente finiranno dunque i pagamenti “ricorrenti”, di “importo irrisorio” ed effettuati in “numero elevato presso lo stesso esercente lo stesso giorno”: è quanto spiega un messaggio ufficiale inviato …




Leggi la notizia completa