Sanremo 2021, quarta puntata: come si rivoluziona una classifica

È andata così. Provati dalla puntata precedente, scoraggiati dall’idea di dover andare avanti fino alle 2.45, abbiamo votato fino a quando la lucidità non ci ha abbandonato. Poi, sfatti, ci siamo trascinati fuori dalla sala stampa del Casinò. E con l’aria fresca della notte sanremese abbiamo riordinato ricordi e giudizi della serata. Molte, ma molte ore fa, cioè cinque abbondanti, si è entrati subito dritti nella gara, dopo la proclamazione del trentenne Gaudiano vincitore delle Nuove Proposte, Wrongonyou del Premio della Critica Mia Martini e Davide Shorty del Premio Lucio Dalla. Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti c’era, vero? Sì, c’era.
Dunque, si diceva che, con un nitido, più che nitido senso di responsabilità, abbiamo ascoltato le prime esibizioni e dato i primi voti, da uno a dieci, rispettando le nuove regole, non quelle di Zlatan Ibrahimović: ci si deve esprimere su tutti e 26 gli artisti, …




Leggi la notizia completa