Scienziati di Stanford hanno “aperto” i vaccini di Pfizer e Moderna e rese pubbliche le loro sequenze

(immagine: Pixabay)Cosa c’è dentro i vaccini a mRna contro Covid-19? Non è solo l’opinione pubblica a esserselo chiesto. Lo hanno fatto anche alcuni scienziati di Stanford, che con i dovuti permessi hanno così analizzato i preparati di Pfizer/Biontech e Moderna per verificare, in particolare, quali sequenze di mRna siano state impiegate. Risultato? Niente di diverso dalle informazioni contenute nei documenti che le case farmaceutiche hanno fornito alle agenzie regolatorie e all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).
Zero sprechi
Gli scienziati Andrew Fire e Massa Shoura con gli altri colleghi ci tengono a precisare che per il loro studio nessuna dose di vaccino è stata sottratta o è andata sprecata, anzi. Il team ha chiesto il permesso alla Food and Drug Administration (Fda) statunitense di poter conservare le fiale di prodotto esaurite per poter recuperare quel poco di soluzione che eventualmente fosse rimasto e che sarebbe comunque …




Leggi la notizia completa