Spencer: Il ritratto dolente di una principessa spezzata

Il talentuoso cineasta cileno Pablo Larrain, classe ’74, si va specializzando sempre più in ritratti femminili potenti: prima Jackie su Jacqueline Kennedy, poi Ema, adesso Spencer, sull’icona Lady Diana colta nel pieno della sua crisi personale. L’arco di tempo scelto per raccontarla è volutamente stretto: i tre giorni di festività natalizie nella residenza reale di Sandringham. Una scelta registica quanto mai intelligente, sia per evitare l’effetto saga The Crown, sia per proteggersi da confronti o critiche sul ritratto del personaggio che si pone sin dal principio come parziale. Come a dire chiaro e tondo sin da subito: questa che vedete non è Diana, è la nostra idea di ciò che può aver provato Diana in quei tre giorni. Il film, in sostanza, non racconta tanto chi fosse la principessa del Galles, ma come stesse (o meglio, come potesse stare) nella gabbia dorata della famiglia regale.
Più che l’ …




Leggi la notizia completa