Storia di un dirottamento aereo di Stato

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenco assieme al presidente russo Vladimir Putina (Foto: Mikhail Svetlov/Getty Images)Per poter arrestare un oppositore del regime, il governo della Bielorussia ha costretto all’atterraggio un volo della compagnia irlandese Ryanair, partito dalla Grecia e diretto in Lituania, deviandone la rotta verso Minsk, la capitale bielorussa. L’aereo si trovava a circa due minuti dallo spazio aereo della Lituania, quando è stato affiancato da un jet militare che lo ha scortato fino a terra, con la scusa della presenza di una bomba a bordo del velivolo. Secondo l’agenzia stampa bielorussa Belta sarebbe stato proprio il presidente Alexander Lukashenko a lanciare il falso l’allarme e a dare l’ordine di deviare il volo, a bordo del quale si trovava Roman Protasevich, 26 anni, giornalista e attivista politico contrario al regime di Lukashenko. Dopo l’atterraggio di emergenza, i servizi di sicurezza bielorussi hanno …




Leggi la notizia completa