Un punto sul rischio di trombosi rare con il vaccino AstraZeneca

(Immagine: Unsplash)Sono state svolte analisi accurate e approfondite, è stato stabilito che i benefici superano i rischi ed è stato aggiornato anche il suo bugiardino. Ma il vaccino anti-Covid di AstraZeneca non smette di far discutere: continuano, infatti, a preoccupare i pochi casi di trombosi rare successivi alla vaccinazione. Tanto che, dopo il via libera da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) che ha valutato il vaccino sicuro ed efficace, in questi giorni alcuni paesi hanno nuovamente deciso di sospenderlo. In Olanda, per esempio, le somministrazioni sono state completamente bloccate, mentre in Germania, Francia e Canada AstraZeneca verrà somministrato in base all’età, ovvero agli over 60 o agli over 55.
Solo la settimana scorsa, gli esperti dell’Ema avevano dichiarato che dalla revisione dei dati non era emerso alcun fattore di rischio specifico, come l’età (in riferimento al recente stop della Germania per le persone con meno …




Leggi la notizia completa