Una delle app più usate per imparare le lingue si è quotata a Wall Street

Duolingo, l‘app edutech per imparare le lingue è riuscita a raggiungere una valutazione di 5 miliardi di dollari nel debutto in Borsa al Nasdaq, chiudendo la giornata a 139,01 dollari, molto più dei 102 dollari fissati nell’offerta pubblica iniziale. Duolingo ha già registrato 500 milioni di download, supporta 38 lingue, conta 40 milioni di utenti attivi al giorno e nel 2020 ha fatturato 161,7 milioni di dollari, con incremento del 129%. A questi numeri si aggiunge ora il balzo nella quotazione nel primo giorno a listino, +36%, con negoziazioni aperte già a 141,40 dollari.
L’ultima valutazione effettuata nel mercato privato dava l’anno scorso la compagnia a 2,4 miliardi di dollari, salita poi a 3,7 con l’offerta pubblica iniziale (Ipo) di martedì che ha permesso di piazzare sul mercato 3,7 milioni di azioni, e raccogliere così 521 milioni di dollari. Dietro all’applicazione c’è Luis von Ahn, uno degli sviluppatori che hanno inventato il sistema di autenticazione Captcha e ReCaptcha, …




Leggi la notizia completa