Una donna è risultata positiva a Covid-19 per quasi un anno

(foto: Getty Images)Avere l’infezione da Sars-cov-2 per quasi un anno. Sembra un incubo, invece è vero: negli Stati Uniti una donna di 47 anni, in remissione da un linfoma e immuno-compromessa, è risultata positiva al coronavirus per almeno 335 giorni. Si tratterebbe del caso più lungo di Covid-19 mai documentato finora. È quanto emerge da uno studio, pubblicato in pre-print su MedRxiv e non ancora sottoposto al processo di revisione tra pari, condotto dai medici del campus del National Institutes of Health a Bethesda, negli Stati Uniti. Dopo dieci mesi di infezione, la donna avrebbe definitivamente sconfitto Sars-cov-2 lo scorso aprile.
I rischi per le persone immuno-compromesse
Il sistema immunitario è fondamentale per contrastare i sintomi della malattia e per eliminare l’infezione da Sars-cov-2. Sembra un’ovvietà, ma le cose cambiano quando si parla delle persone immuno-compromesse, ovvero quelle il cui sistema immunitario non funziona come dovrebbe a causa …




Leggi la notizia completa