Una falla nella piattaforma cloud di Microsoft ha messo a rischio i dati di migliaia di clienti

Foto: Raymond Boyd/Getty ImagesMicrosoft ha avvertito migliaia di clienti della sua piattaforma di cloud, Azure, comprese alcune delle più grandi aziende del mondo, di una falla che potrebbe avere esposto i loro dati a potenziali malintenzionati. Questa vulnerabilità ha coinvolto oltre 3.300 aziende e il periodo in cui i dati sono rimasti esposti è stato particolarmente lungo: si parla infatti degli ultimi due anni. Il problema ha interessato il database centrale di Azure, Cosmos Db, il fulcro di tutto l’ecosistema cloud di Microsoft.
Tramite Cosmos Db si poteva accedere alle chiavi di controllo dell’accesso ai database detenuti da migliaia di aziende. Chi si fosse introdotto lì avrebbe avuto la possibilità di leggere, modificare e persino eliminare i dati delle aziende clienti. Visto che Microsoft non può modificare da sola quelle chiavi, ieri ha inviato un’email ai clienti dicendo loro di crearne di nuove. La falla è stata …




Leggi la notizia completa