Una startup scommette sullo sviluppo “senza codice”

Accedere all’innovazione del digitale pur senza conoscere i linguaggi di programmazione. Accelerare la trasformazione di business tradizionali. Offrire occasioni di lavoro ai più giovani. Tutto questo è Ncode, una startup italiana che parte dall’idea che l’innovazione digitale sia la chiave per superare la crisi, fondata a Milano da due giovani under 30: Lorenzo Lodigiani e Giuseppe Stranieri. La loro idea si è poi trasformata a fine 2020 in startup grazie all’advisory di Rainmakers, uno dei venture accelerator più attivi nel mondo dell’innovazione italiano, ed oggi esce fuori dalla sua fase “stealth” durante la quale ha affinato la sua offerta e il suo business model.
«Le piattaforme di sviluppo senza codice sono mezzi di creazione molto potenti attraverso cui pressoché chiunque tramite semplici interfacce grafiche ha la possibilità di sviluppare applicativi con cui esprimere la propria creatività ed estro imprenditoriale», spiega Lodigiani, ad di Ncode: «Chiunque voglia creare …




Leggi la notizia completa