Vikings: Una nave che affonda. Recensione quinta stagione

Vikings: Una nave che affonda. Recensione quinta stagioneTelefilm Central
Erano tante le emozioni che si scontravano nella mente di uno spettatore alla fine della visione di Vikings. Uso il passato perché non credo che si possa valutare questa quinta stagione con lo stesso metro usato per le precedenti. Anzi, si può tranquillamente affermare che l’unico sentimento a sovrapporsi alla confusione dopo la visione di questi 20 episodi sia la rabbia.
Per cosa? Rabbia per aver lasciato che un prodotto valido, innovativo ed indipendente venisse abbandonato a se stesso. Rabbia per una sceneggiatura quasi inesistente, se non in alcuni momenti di tensione davvero alta (che si possono contare sulle dita di una mano). Delusione per la mancanza di personaggi nuovi a cui appassionarsi, a cui interessarsi e legarsi, come era accaduto nelle stagioni precedenti.
Guardando questa stagione si ha l’impressione di osservare una nave che affonda senza la possibilità di …




Leggi la notizia completa