Watchmen, 5 domande su cui aspettiamo una risposta

Watchmen (negli Stati Uniti su Hbo e in contemporanea in Italia su Sky Atlantic e Now Tv) si sta confermando una delle serie tv più sperimentali e inclassificabili degli ultimi anni. Non solo lo showrunner Damon Lindelof ha espanso il materiale narrativo di partenza, ovvero la graphic novel di Moore e Gibson, ma l’ha anche rielaborato in maniera spesso sorprendente e insondabile, fornendoci uno spaccato visionario e radicale, che parla dei nostri tempi così come stabilisce un immaginario multiforme e inesauribile, in cui lo spettatore molto spesso si smarrisce e si scopre meravigliato da questo stesso smarrimento.
Il quinto episodio però, quando ne mancano solo altri quattro al termine della prima stagione, cerca di ristabilire qualche ordine alle numerose suggestioni un po’ caotiche lanciate in faccia a chi guarda finora. Se in precedenza ci si era soffermati in particolare sui personaggi di Angela/Sorella Notte (Regina King) o dell’ …




Leggi la notizia completa